PROGETTO
Scegli con gusto per la salute: cibo, corpo, media (a.s. 2013-2014)
Obiettivi specificiInterventi
Promuovere interventi volti a educare ragazzi e insegnanti ad una lettura critica dei messaggi dei media sul cibo e sul corpo
  • Formazione per docenti
  • Interventi nelle classi
  • Festa conclusiva
  • Inserimento : 10/03/2014
    Ultimo aggiornamento : 05/08/2016
    Regione/gruppo capofilaAnno di avvioFaseMandatiFinanziamenti
    Regione Emilia Romagna
    gruppo AUSL Parma
    2013TerminatoPiani locali / Aziendali di prevenzione e promozione della salute

    Responsabili e gruppo di lavoroEnti promotori e/o partner
    DR.SSA VATTINI SANDRA (RESPONSABILE) MEDICO IGIENISTA - SERVIZIO IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE - DSP AUSL - PARMA TEL. : 0521 396281- 396210 (SEGRETERIA) (responsabile)
    DR.SSA GIBIN ANNA MARIA PSICOLOGA, PSICOTERAPEUTA - RESPONSABILE DEL PROGRAMMA DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE - DAISM AUSL PARMA TEL. : 0521 203411 - 0521 200438
    DR. ANEDDA ALBERTO SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA E MEDICINA DELLO SPORT - DIRETTORE MEDICINA DELLO SPORT - DSP AUSL PARMA TEL. : 0521 980436 - 0524 515886 515882
    DR.SSA CERATI ELENA BIOLOGO - SERVIZIO IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE AUSL - PARMA TEL. : 0521 396 406
    DR.SSA FORNACIARI DANIELA AGRONOMO - REFERENTE EDUCAZIONE ALIMENTARE ED ORIENTAMENTO AI CONSUMI PROVINCIA DI PARMA TEL. : 0521 931884
    PROF. MONICA ADRIANO REFERENTE SOSTEGNO ALLA PERSONA E ALLA PARTECIPAZIONE STUDENTESCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'EMILIA ROMAGNA , UFF. XIII - AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PARMA TEL. : 0521/213239
    Amministrazione Locale
    Provincia di Parma - Servizio Agricoltura e Risorse Naturali
    In fase progettuale; In fase di realizzazione;

    Azienda Sanitaria
    Dipartimento Assistenziale Integrato Salute Mentale e Dipendenze Patologiche
    In fase progettuale; In fase di realizzazione;

    Azienda Sanitaria
    Dipartimento Sanità Pubblica - Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione
    In fase progettuale; In fase di realizzazione;

    Scuola
    Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia Romagna - Ufficio XIII - Ambito Territoriale per la Provincia di Parma
    In fase di realizzazione;

    Tema di salute prevalenteTemi secondariDestinatari finali
    ALIMENTAZIONE
    Operatori scolastici
    Preadolescenti (11-13 anni)
    Adolescenti (14-18 anni)
    Documentazione
  • 5639_progetto_scegli_con_gusto_2013_2014.doc
    Classificazione - Documentazione progettuale
    Descrizione - Nessuna Descrizione

  • Abstract
    Obiettivo generale
    Obiettivo generale – Favorire corretti e sani stili di vita – Riflettere sulle modalità relazionali legate al rapporto con il cibo – Educare alla Salute e sviluppare la capacità ad una lettura critica dei messaggi proposti dai media relativi al cibo, al corpo e ai modelli identitari, sviluppare una cultura più rispettosa delle diversità individuali – Aiutare a riflettere sull'influenza dell'apporto più e meno equilibrato degli alimenti sul proprio stato di salute – Stimolare a riconoscere il valore del gusto, del piacere del cibo e delle sue preparazioni – Conoscere i prodotti delle tradizioni locali, tipici e biologici – Offrire l'utilizzo di prodotti salutari e gustosi attraverso la distribuzione automatica di alimenti.
    Analisi di contesto
    Analisi di contesto Il progetto si inserisce all’interno della più vasta programmazione aziendale dedicata alla prevenzione del disagio giovanile e più nello specifico dei Disturbi Alimentari, e la promozione alla salute alimentare rispetto agli stili di vita e al benessere psico-fisico percepito. Le pratiche alimentari sono condizionate culturalmente. Cosa mangiare, come cucinare, si apprendono dagli altri. Il cibo si iscrive in una rete di scambi sociali e funziona da mediatore tra le persone, dare e ricevere cibo, mangiare assieme, comporta uno scambio relazionale e un confronto tra le identità. L’estrema disponibilità di cibo, la pubblicità alimentare onnipresente hanno condizionato il nostro modo di mangiare. L’uomo moderno deve gestire non più la mancanza, bensì l’abbondanza di cibo, deve operare scelte rispetto ai cibi proposti dalle pubblicità e ai valori ad essi associati, collocandosi tra la tentazione dell'abuso dei consumi e la negazione del bisogno alimentare attraverso l'astensione. Il progetto ha già visto una preliminare fase di studio sul tema, condotta in 12 Scuole Secondarie di 2° Grado di Parma e Provincia (A.S. 2007-2008) dove sono stati somministrati questionari ad oltre 500 studenti, dai 14 ai 18 anni, per valutare i loro stili di vita correlati all’influenza della pubblicità e dei media sulle scelte alimentari. Alcuni risultati: 1 I maschi passano più tempo davanti alla tv rispetto alle femmine, il 69% vi trascorre più di 2 ore al giorno; 2 Più della metà degli studenti, maschi (63%) femmine (65%), guarda la televisione da soli 3 I maschi sono più soddisfatti del proprio corpo (59%) rispetto alle femmine. Le ragazze si piacciono meno (23%) rispetto ai ragazzi (6%). 4 Parti del corpo che i maschi gradiscono di più di sé: braccia (21%), gambe (17%) e viso (21%), mentre le parti che non piacciono sono: mani e piedi (19%),pancia (18%). Le femmine gradiscono di più di sé: viso (31%), mentre non piacciono pancia (20%), fianchi (20%) e gambe (18%)
    Metodi e strumenti
    Metodi e strumenti o Seminari di formazione su contenuti specifici o Focus group o Laboratori del gusto o Coinvolgimento delle famiglie
    Valutazione prevista/effettuata
    Valutazione prevista/effettuata Produzione di documentazione cartacea o multimediale (video, spot...) come prodotto finale del progetto.
    DoRS Regione Piemonte - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute - ottobre 2014