OBIETTIVO SPECIFICO
PROGETTO
SAR-NEUTRAVEL
Obiettivi specificiInterventi
1.Mappare i luoghi, le sostanze e gli stili di consumo anche allo scopo di costituire un punto rete del del National Early Warning System
  • Quadro aggiornato sulla situazione dei consumi e dei rischi correlati nei contesti del loisir notturno piemontese, inserito nei report periodici
  • Contattare precocemente persone utilizzatrici di sostanze al fine di ridurre il più possibile i tempi trascorsi fuori dai programmi dei Servizi
  • Interventi nel contesto del loisir
  • Prevenire e ridurre, i rischi di: •morte per overdose •trasmissione di malattie infettive •rischi di incidentalità alcol-droga correlati
  • interventi nei luoghi del loisir
  • Migliorare l’appropriatezza delle chiamate al 118 e dei ricoveri presso i DEA, previa osservazione e monitoraggio delle condizioni cliniche
  • intervento presso i luoghi del loisir notturno particolarmente a rischio sanitario
  • promozione ed implementazione della rete regionale degli interventi di outreach nell’ambito dei nuovi stili di consumo
  • promozione ed implementazione di un tavolo regionale dei progetti di prevenzione selettiva ed indicata
  • formazione degli operatori dei Dipartimenti di Patologia delle Dipendenze
  • evento formativo " Outreach nei contesti del divertimento- il progetto SAR-Neutravel"
  • " Il progetto SAR-Neutravel: La prossimità nei contesti del divertimento , una lettura dell’esperienza passata, una proposta per il futuro
  • Inserimento : 29/08/2013
    Ultimo aggiornamento : 04/04/2016
    Destinatari dell’obiettivo specificoTipologia di azione
    Adolescenti (14-18 anni)
    Giovani
    19-24 anni
    25-34 anni
    Adulti
    35-44 anni
    Altro
    Sovracomunali (distretti, asl, consorzi socio-assistenziali, province, ecc.)
    Interventi sul contesto (fisico e sociale)
    Descrizione dell’obiettivo specifico
    il contesto di clandestinità nel quale hanno luogo queste feste e l’assenza di interventi sanitari mette i partecipanti in situazione vulnerabile e impone di accompagnarli nel corso della festa, siano o no consumatori.
    L’idea di strutturare un intervento sanitario specifico in questi “territori notturni”, soprattutto nei cosiddetti free party (ovvero feste non autorizzate come le tekno o i goa party, ove si presume
    un diffuso consumo di sostanze) è apparsa da subito necessaria: gli interventi sanitari esistenti nella nostra regione in quegli eventi, laddove offerti, non risultavano in rete tra loro ed il personale del soccorso avanzato mancava di esperienza professionale specifica in merito alla conoscenza delle sostanze, degli effetti del consumo, dei sintomi e del trattamento sanitario delle situazioni di crisi.
    L’intervento negli eventi non autorizzati: si tratta di eventi che si svolgono all’aperto o in edifici abbandonati, denominati free party. Tali eventi non prevedono una presenza sanitaria.
    L’intervento Neutravel porta dunque un’offerta non soltanto di trattamento in situazioni connesse al consumo di sostanze, ma anche di gestione di altri danni legati agli elementi costitutivi
    della festa. Si tratta di un intervento organizzato in modo tale da essere adattabile al contesto e deve essere mobile. Esso prevede un monitoraggio periodico di tutta l’area della festa da parte degli operatori allo scopo di rilevare precocemente possibili situazioni di urgenza sanitaria e l’allestimento di un’area attrezzata

    DoRS Regione Piemonte - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute - ottobre 2014