INTERVENTO
PROGETTO
Guadagnare Salute a Podenzano - Sviluppare a livello locale la promozione della salute, secondo i principi del programma “Guadagnare Salute"
Obiettivi specificiInterventi
Costruire un gruppo aziendale in possesso delle competenze per realizzare un intervento di empowerment di comunità
  • 1.B: incontri formativi sulla metodologia dell'empowerment di comunità
  • 1.A: Reclutamento degli operatori e costituzione dei gruppi di lavoro aziendali (gruppo di pilotaggio e gruppo di progetto)
  • 1.C: partecipazione, tutorata da formatore, degli operatori a tutte le fasi di progettazione e valutazione.
  • Ricerca azione: ricognizione dei determinanti attraverso la formazione di un “gruppo di comunità” attivo sul territorio oggetto dell’intervento
  • 2.A: contatto con gli stakeholders del territorio
  • 2.B:"giornata del 14 maggio": incontro collettivo con gli stakeholders interessati e costituzione del "comitato promotore"
  • 2.C: facilitazione del "gruppo promotore" costituito da cittadini che promuovono sul territorio il " laboratorio di comunità"
  • Progettazione partecipata di azioni di promozione della salute
  • 3.C: Gruppo tematico: favorire e motivare all'attività fisica alla portata di tutti e sicura
  • 3.D: Gruppo tematico: Far diventare di moda non bere: trovare forme e luoghi di divertimento alternativi
  • 3E: Gruppo tematico: “Laboratorio di alimentazione in rete (unire le risorse del territorio e le etnicità)”
  • 3.A: laboratorio di comunità
  • 3.B: coordinamento unitario e definizione dei percorsi di progettazione per i gruppi tematici
  • Realizzare azioni rivolte ad affrontare i quattro principali fattori di rischio.
  • 4.I: sottoprogetto teatro adulti
  • 4.B: sottoprogetto: gruppi di cammino
  • 4.A: attività di coordinamento e supporto ai cittadini impegnati nella realizzazione delle azioni
  • 4.G: sottoprogetto: orti comuni
  • 4.C: sottoprogetto: pedibus e bicibus
  • 4.F: sottoprogetto: Cucina insieme
  • 4.H: sottoprogetto: mostra dell'Utopia
  • 4.M: la fiera delle attività
  • 4.D: sottoprogetto: parkour
  • 4.E: sottoprogetto: mensa scolastica come momento educativo
  • 4.L: sottoprogetto: corso di teatro bambini
  • Mantenere, sul territorio, una rete di promozione della salute, autonoma dall'Azienda sanitaria
  • 5.A la festa finale
  • 5.B Costituzione dell'associazione di volontariato "Guadagnare Salute a Podenzano"
  • Inserimento : 19/12/2012
    Ultimo aggiornamento : 19/04/2016
    Piano Nazionale Prevenzione 2014 - 2018
    Obiettivi CentraliAzioni RegionaliObiettivi Regionali
    PeriodoNumero
    edizioni
    Ore singola
    edizione
    Totale persone
    raggiunte
    Setting
    07/01/2012 - 31/05/201233700Ambiente scolastico
    ComuniIstituti
    Podenzano
    MetodiCarichi di lavoro
    Educazione / sviluppo di competenze / formazione
  • Assistenza e consulenza (a gruppi e organizzazioni)
  • Counseling
  • Peer education
  • Programmi educativi
  • Role playing
  • Num. 1 Operatore tecnico - ore 15
    Num. 1 Assistente sanitario - ore 150
    Num. 1 Dietista - ore 30
    Indicatori di Processo
    Descrizione dell’interventoDocumentazione
    Incontri con dirigente scolastico, insegnanti e genitori per proporre e promuovere l'iniziativa
    Un sottogruppo (cittadini - genitori, operatori, insegnanti) pianifica l'iniziativa nella sua parte operativa ed approfondisce il significato della stessa.
    Le azioni del progetto, quindi, si sono differenziate a seconda del target:
    Scuola primaria:
    Le insegnati, prima del pasto, consegnano la scheda nutrizionale del menu del giorno, preparata dalla tecnologa alimentare con grafica e linguaggio adeguati all'età, ai bambini e le commentano insieme a loro. Realizzazione di situazioni educative partecipate attraverso la presenza di animatori (cuochi clown) nel momento del pasto, cui partecipavano anche i genitori. I genitori, attraverso una griglia di osservazione preparata assime agli operatori, osservavano il comportamento dei bambini rispetto al cibo. Le osservazioni venivano poi usate per un lavoro di gruppo, per formulare proposte relative ad azioni educative (attraverso, per esempio, i clown) o variazioni del menu. L'attività ha raggiunto i 500 bambini che frequentavano la mensa e i loro genitori.
    Scuola secondaria di primo grado:
    Laboratori del gusto nelle classi, gestiti dagli operatori, durante i quali, attraverso la ricerca di ricette, filmati, giochi di assaggio, manipolazioni, incontri informativi e motivazionali, sperimentazioni in classe, si sensibilizzavano i ragazzi a riflettere sulle proprie scelte alimentari e a renderli più consapevoli dei meccanismi emotivo - relazionali che influenzano le scelte alimentari. Ad alcune delle attività hanno partecipata attivamente anche i genitori.
    Sono state raggiunte le tre sezioni della seconda media.
    Dopo la conclusione del progetto, alcune delle attività proposte sono stet inserite nelle routinarie attività di ristorazione, modificando il capitolato di appalto. Inoltre un gruppo di stakeholders ha curato la costituzione di un gruppo di genitori per seguire il progetto
    Allegati:
    4.E.1 scheda progetto mensa scolastica
  • scheda progetto mensa scolastica
  • DoRS Regione Piemonte - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute - ottobre 2014