Buone Pratiche: guida alla progettazione

3. Orientamento verso l'Empowerment

Si intende per Empowerment per la salute il processo attraverso il quale le persone e le comunità acquisiscono il controllo sulle decisioni e sulle azioni che riguardano la propria salute (Health Promotion Glossary, WHO, 1998).

E’ un processo di azione sociale attraverso il quale le persone, le organizzazioni e le comunità acquisiscono competenza sulle proprie vite, al fine di cambiare il proprio ambiente sociale e politico, per migliorare l’equità e la qualità della vita” (Wallerstein N., What is the evidence on effectiveness of empowerment to improve health?, WHO, Health Evidence Network, 2006).

Tale definizione contempla, oltre all’aspetto psicologico dell’empowerment, anche quello organizzativo e di comunità, presentando l’empowerment quale costrutto multilivello; Labonté e Laverack (Labonté R., Laverack G., Health Promotion in Action: from local to global empowerment, Basingstoke, Palgrave Macmillan, 2008) descrivono l’empowerment come un processo che si sviluppa attraverso un continuum dinamico ed evolutivo che comprende:

  • empowerment personale
  • sviluppo di piccoli gruppi di supporto
  • organizzazioni di comunità
  • partnership tra organizzazioni
  • azione sociale e politica
Tale classificazione di Labonté e Laverack appare particolarmente interessante perchè è proposta all’interno di un quadro concettuale che cerca di ricomporre due diversi approcci alla promozione della salute: quello “bottom-up” che contraddistingue l’empowerment di comunità e quello “top-down” che caratterizza le campagne di prevenzione di sanità pubblica.

DoRS Regione Piemonte - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute - ottobre 2014