Buone Pratiche: guida alla progettazione

12. Obiettivi

Indicano lo scopo e i fini desiderati per cui viene realizzato un progetto. Gli obiettivi dovrebbero essere SMART: Specifici (specific), Misurabili (measurable), Raggiungibili (attainable), Rilevanti (relevant), Temporizzati (delimitati nel tempo) (Doran, 1981, Doran G.T. There's a S.M.A.R.T. way to write management's goals and objectives, Management Review, Volume 70, Issue 11 (AMA FORUM), pp. 35-36).

Formulando gli obiettivi si chiarisce che cosa, entro quando, presso quale setting o target deve essere raggiunto. Gli obiettivi costituiscono inoltre il termine di riferimento per la scelta di misure appropriate. Spesso la mera formulazione degli obiettivi non consente ancora di valutare il loro raggiungimento. È quindi necessario formulare uno o più indicatori, che suggeriscano da cosa è possibile riconoscere se gli obiettivi sono stati raggiunti. Laddove vengono formulati degli indicatori quantitativi, occorre definire il livello di aspirazione (valore ideale). La determinazione degli indicatori è fortemente legata alla scelta dei metodi di valutazione. Si consiglia di combinare diversi indicatori (e quindi metodi), che consentano di osservare la medesima situazione oggettiva da prospettive diverse.

Buoni indicatori si distinguono per :

  • rilevanza: indicazioni eloquenti sull'obiettivo corrispettivo
  • economicità: indicatori rilevabili con una spesa ragionevole
  • semplicità: indicatori chiari e comprensibili per chiunque
  • puntualità: dati disponibili in tempo utile
  • precisione: unità di misura affidabili

DoRS Regione Piemonte - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute - ottobre 2014